Free songs
Mylipolaser

mylipolaser è un’apparecchiatura che utilizza diodi laser a 650nm a bassa intensità. Questa lunghezza d’onda si diffonde e penetra attraverso i tessuti adiposi dell’ipoderma, stimolando il microcircolo ed aumentando il metabolismo con una conseguente riduzione del volume degli adipociti. Il laser colpisce le cellule adipose ed a livello mitocondriale stimolano ed alterano la chimica delle cellule. I trigliceridi si scompongono liberando acidi grassi e glicerolo che vengono espulsi attraverso i pori della membrana entrando nel tessuto interstiziale. Il sistema linfatico li raccoglie eliminandoli o attraverso un esercizio fisico vengono bruciati in quanto energia. La riduzione in breve tempo della cellulite e delle adiposità localizzate è veramente notevole, i molti casi sino a quasi risoluzione del problema.

Il Trattamento
Attraverso l’applicazione di 8 Laser Pad è possibile trattare più zone contemporaneamente, allo stesso tempo si applicano altri 2 laser pad più piccoli nelle zone linfatiche (inguinale o ascellare) al fine di stimolare e favorire l’eliminazione delle tossine. Per rimodellare la silhouette è sufficiente un trattamento di 30 minuti con cadenza settimanale per un ciclo di 10 sedute.

Vantaggi
• Trattamento senza chirurgia
• Nessun ago e nessuna iniezione
• Nessun effetto secondario
• Trattamento su più zone del corpo contemporaneamente grazie agli 8 laser pad
• Risultati evidenti già dopo il primo ciclo di sedute
• Efficace e sicuro

Levia

“Levia” è un dispositivo di fototerapia mirata per il trattamento di vitiligine e psosiasi. L’apparecchio tramite appositi manipoli che emettono lunghezze d’onda molto selettive comprese nella banda spettrale di 300-320 nanometri, è in grado di trattare efficacemente queste due patologie, , donando lunghi periodi di remissione.

ThermaFractionaLase

Il laser termofrazionato determina una coagulazione non ablativa con una conseguente microesfoliazione dell’epidermide e un danno termico che crea uno shrinkage delle fibre, seguito da una fase di proliferazione con reclutamento di fibroblasti ed incremento delle fibre collagene. Tutto ciò è possibile non solo per le particolari caratteristiche di queste due lunghezze d’onda, ma anche per l’utilizzo di nano-tecnologie nella realizzazione di uno speciale manipolo in grado di erogare 1000 microspots al secondo mantenendo l'energia selezionata.

Minisilk FT

Foto-epilazione e fotoringiovanimento vascolare e pigmentario per ogni fototipo

Minisilk FT interviene con l'azione mirata della luce pulsata su una vasta tipologia di inestetismi cutanei: particolarmente adatto per trattamenti di fotoepilazione e fotoringiovanimento, Minisilk FT, grazie ai suo sistema di filtri intercambiabili, è indicato nel trattamento di lesioni pigmentarie e inestetismi cutanei, macchie senili, pori dilatati, acne, e per lesioni vascolari superficiali, come la couperose, la rosacea, piccole teleangectasie del volto e del decolletè.

La luce pulsata stimola la produzione di nuovo collagene e migliora il tono, la texture e la luminosità della pelle. Senza traumi in modo non invasivo, con precisione e velocità di esecuzione, dona alla pelle un generale "effetto lifting".

Minisilk FT può essere utilizzato su ogni area del corpo, anche sulle zone più sensibili e difficili come volto, collo e decolletè. Dopo un ciclo variabile di sedute, il paziente ottiene risultati visibili ed esteticamente significativi. I miglioramenti sono visibili già dopo 4 o 5 trattamenti e continuano a incrementare nei mesi successivi.

L'epilazione con Minisilk FT è un trattamento progressivo, indolore e efficace su ogni tipo di pelo, di cute e di fototipo. La riduzione del numero di peli è duratura e la ricrescita fortemente rallentata sin dalle prime applicazioni.
L'efficienza delle tecnologie DEKA e l'ampiezza del manipolo velocizzano l'esecuzione di ogni trattamento rendendo l'azione di Minisilk FT particolarmente adatta per le aree più estese del corpo.

Alyce One

Cavitazione Multifrequency - Liposcultura non invasiva

Alyce one è attualmente l'unico sistema ad effetto di ultracavitazione multifrequency nel settore medico-estetico per il trattamento delle adiposità localizzate e cellulite (PEFS).

In poche sedute, utilizzando una frequenza che non supera i 40 Khz, Alyce one è capace di risolvere quegli inestetismi che sino ad oggi richiedevano l'utilizzo del bisturi.

Una tecnologia avanzatissima e anni di test hanno portato alla creazione di un sistema elettronico ridondante, controllato da microprocessore, che permette un'accurata emissione delle onde di pressione che generano l'effetto cavitazionale.

La specifica modulazione di frequenza e la possibilità di variare l'emissione, oltre a un protocollo meticoloso ed efficace, agiscono direttamente sugli adipociti, trasformando l'adiposità localizzata e dando fin dalle prime applicazioni risultati sorprendenti.

Easylase 532

Il laser verde a 532nm è un sistema a diodo pompato allo stato solido (DPSS) duplicato in frequenza che emette una lunghezza d'onda di 532nm (verde). Per la sua selettività per l'ossiemoglobina è ormai considerato il laser di riferimento per il trattamento dermatologico delle lesioni vascolari.

Come funziona:

La lunghezza d'onda di 532 è assorbita selettivamente dall'emoglobina (ancora meglio del laser verde ad Argon a 514nm) e l'ampia selezione degli impulsi permette il trattamento selettivo dei vasi da trattare senza danneggiare i capillari circostanti e senza quindi causare l'effetto porpora spesso inaccetabile per pazienti con lesioni estetiche. La penetrazione nella cute di questa radiazione é piuttosto limitata (1-2 mm) a causa dell’elevato assorbimento e quindi è praticamente impossibile che si creino esiti cicatriziali. La vasta scelta di spot intercambiabili consente al Medico di ottenere sempre l'effetto tissutale desiderato.

Il trattamento con il Laser 532 consiste nell'invio di impulsi di luce, "sparati" dal manipolo ad intervalli regolari. Il trattamento risulta delicato, indolore e privo di rischi di danni termici, realizzabile in una, massimo tre, sedute di pochi minuti. L'apparecchiatura viene impostata con una sequenza di impulsi rapidi, la cui durata e profondita' d'azione variano a seconda del tipo di capillari ma anche del tipo di pelle. La coaugulazione dei capillari avviene in maniera indolore (si puo' avvertire al massimo una leggera scossa) e puo' determinare un temporaneo arrossamento delle aree trattate.

Per le lesioni pigmentate il trattamento con il Laser 532 consiste nell'invio di impulsi di luce, "sparati" dal manipolo ad intervalli regolari all'interno delle macchie. La coaugulazione della melanina determina un'immediato iscurimento della macchia. Nei giorni successivi la melanina viene eliminata con l'esfoliazione dell'epidermide e la macchia scompare.

Easylase CO2 SPF15

Laser CO2 portatile 15 watt IPERPULSATO con scanner frazionato integrato

L'unico laser CO2 15 watt in commercio in grado di funzionare in modalità iperpulsata a 100 microsecondi.

Il nostro sistema laser Easylase CO2 SPF15 è certificato Cermet, con marcatura CE 0476.

Il tempo di rilassamento termico per l'acqua a 10.600 nm è di circa 100 microsecondi, pertanto gli impulsi laser CO2 di 100 microsecondi producono una vaporizzazione selettiva di tessuti ricchi di acqua senza alterare i tessuti sani circostanti, con necrosi e dolore quasi assenti (Fototermolisi selettiva - Legge di Lambert-Beer).

Giotto QS

Nuovo Laser KTP - Nd:YAG Q-switched.

Il laser Q-switched emette impulsi di elevata energia per la rimozione dei tatuaggi mono e multicolore, di tipo professionale e non e delle lesioni pigmentate benigne. La sorgente è un Neodimio YAG. La modalità Q-switched identifica l’elevata potenza di picco emessa.

Il principio di funzionamento è quello della fototermolisi selettiva, grazie al quale il laser è in grado di frammentare bersagli come particelle colorate del tatuaggio localizzate sotto la pelle e cellule superficiali contenenti melanina. Le strutture adiacenti, inclusa la rete vascolare, rimangono inalterate. Infatti, visto l'alto grado di selettività del trattamento, viene eliminato il danneggiamento non specifico del tessuto, riducendo al minimo o eliminando completamente gli eventuali sanguinamenti post-trattamento.